CONTRAILS

2018 HERMANDAD © Massimo Marazzini

Da Lima per tutto il mondo e da 25 anni anche a Genova; dal quartiere di Pachacamilla, dove uno schiavo angolano lo dipinse su un muro di mattoni di terra e paglia, alla chiesa di San Siro, rivive nobile e ordinata la devozione al Senor de los Milagros de Nazarenas. Il Cristo crocefisso, “moreno” per il colore della pelle dei primi fedeli schiavi, da immagine sacra è diventato miracoloso quando ha resistito ai terremoti del 1655 e del 1687, aggrappato al suo muro intonso in mezzo alle macerie: allora se ne è fatta una copia su tela da portare in processione, prima nel suo quartiere di Lima, poi oltre oceani e montagne ad unire la gente peruviana sparsa a cercarsi una vita. I primi che giunsero a Genova trovarono ospitalità nella chiesa di San Siro, quella che anche oggi il Cristo miracoloso, accudito dalla “Hermandad” organizzata e vigorosa dei suoi fedeli, partendo dalla cattedrale, viene ad onorare con la sua presenza, in sincronia con manifestazioni identiche in Europa e in America, fino a comporre un movimento devozionale fra i più numerosi del mondo cattolico.
Chi prega come te è tuo fratello: la stessa hermandad che ha confortato schiavi mandingo, congolesi, angolani, mozambicani deportati in sudamerica, continua ad unire oggi i credenti peruviani di Genova.
loading