CONTRAILS
1 / 24 ◄   ► ◄  1 / 24  ► pause play enlarge slideshow
2 / 24 ◄   ► ◄  2 / 24  ► pause play enlarge slideshow
3 / 24 ◄   ► ◄  3 / 24  ► pause play enlarge slideshow
4 / 24 ◄   ► ◄  4 / 24  ► pause play enlarge slideshow
5 / 24 ◄   ► ◄  5 / 24  ► pause play enlarge slideshow
6 / 24 ◄   ► ◄  6 / 24  ► pause play enlarge slideshow
7 / 24 ◄   ► ◄  7 / 24  ► pause play enlarge slideshow
8 / 24 ◄   ► ◄  8 / 24  ► pause play enlarge slideshow
9 / 24 ◄   ► ◄  9 / 24  ► pause play enlarge slideshow
10 / 24 ◄   ► ◄  10 / 24  ► pause play enlarge slideshow
11 / 24 ◄   ► ◄  11 / 24  ► pause play enlarge slideshow
12 / 24 ◄   ► ◄  12 / 24  ► pause play enlarge slideshow
13 / 24 ◄   ► ◄  13 / 24  ► pause play enlarge slideshow
14 / 24 ◄   ► ◄  14 / 24  ► pause play enlarge slideshow
15 / 24 ◄   ► ◄  15 / 24  ► pause play enlarge slideshow
16 / 24 ◄   ► ◄  16 / 24  ► pause play enlarge slideshow
17 / 24 ◄   ► ◄  17 / 24  ► pause play enlarge slideshow
18 / 24 ◄   ► ◄  18 / 24  ► pause play enlarge slideshow
19 / 24 ◄   ► ◄  19 / 24  ► pause play enlarge slideshow
20 / 24 ◄   ► ◄  20 / 24  ► pause play enlarge slideshow
21 / 24 ◄   ► ◄  21 / 24  ► pause play enlarge slideshow
22 / 24 ◄   ► ◄  22 / 24  ► pause play enlarge slideshow
23 / 24 ◄   ► ◄  23 / 24  ► pause play enlarge slideshow
24 / 24 ◄   ► ◄  24 / 24  ► pause play enlarge slideshow

UKRAINE BETWEEN HOPE AND ILLUSIONS © Massimo Gorreri

E' dal 2014 che in Ucraina è in atto uno scontro militare cruento nella zona est del Paese, abitata prevalentemente da russi, tra gli abitanti di quelle regioni e l'esercito del governo di Kiev.
Quasi due milioni di persone che hanno dovuto lasciare le loro case e quasi 10.000 morti.
La popolazione ucraina è stanca della guerra, ed è in una situazione economica disastrosa, aggravata dalla sempre più crescente corruzione di politici e funzionari pubblici. Qualcosa, però, sembra cambiare, la Banca Nazionale d’Ucraina (NBU) ha quasi completato l’impressionante pulizia del corrotto e sotto-capitalizzato sistema bancario. Grazie alla sua rigorosa politica monetaria, ha ridotto l’inflazione da un massimo del 61 per cento dell’aprile 2015, all’attuale 12 per cento.
L’Ucraina ha realizzato importanti riforme strutturali. L’unificazione dei prezzi dell’energia ha privato ai corrotti commercianti del gas fino all’otto per cento del PIL. Il paese nutre un barlume di speranza, vedendo cosa è successo alla vicina Polonia: sviluppo economico, forti investimenti stranieri, bassa disoccupazione e una crescita culturale senza precedenti.
loading